Per_chi_cerca_lavoro

AxL – Assegno per il Lavoro
dedicato a persone in cerca di lavoro con più di 30 anni

L’Assegno per il Lavoro (AxL) è uno strumento istituito da Regione Veneto e finanziato attraverso il Fondo Sociale Europeo (FSE) per facilitare il reinserimento lavorativo per persone disoccupate. L’Assegno per il Lavoro è un bonus di spesa utilizzabile per migliorare la propria formazione e accedere a servizi di facilitazione per l’accesso al mercato del lavoro: quindi non si tratta di una cifra in contanti, ma bensì di un finanziamento spendibile solo presso enti accreditati nei servizi al lavoro e nella formazione che si adopereranno per facilitare il reinserimento della persona.

L’assegno non deve per forza essere speso tutto insieme, ma ogni attività che si sceglie di fare spende parte dell’assegno. Per richiedere l’AxL, si deve essere al momento disoccupati, interessati a cercare un nuovo impiego, con età superiore a 30 anni, attualmente domiciliati in Veneto, anche se beneficiari di sostegno al reddito.

Per fare richiesta dell’assegno ci si deve rivolgere al Centro per l’Impiego (CPI) più vicino al proprio domicilio, che confermerà la presenza dei requisiti  anagrafici e lavorativi ed emetterà due documenti fondamentali: il Patto di Servizio (PDS) con cui il centro prende in carico la richiesta e la Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) che conferma l’attuale stato di disoccupazione e l’interesse della persona a partecipare ad attività utili al ricollocamento.

Come richiedere l’assegno per il lavoro

Per richiedere l’Assegno per il Lavoro ci si deve rivolgere al Centro per l’impiego. Il CPI non solo valuta la richiesta della persona ricostruendo la sua storia lavorativa, ma stila il Patto di Servizio e la Dichiarazione di Immediata Disponibilità, essenziali per beneficiare dei finanziamenti della Regione Veneto. Parte della procedura può essere fatta direttamente dal sito di Regione Veneto dedicato al lavoro, ma la l’emissione dell’assegno è comunque competenza del CPI, quindi il nostro consiglio è di recarvi direttamente a quello più vicino al proprio domicilio.

Al CPI gli operatori oltre a rilasciare la documentazione necessaria, effettuano anche una valutazione dell’importo dell’assegno a seconda di un indice di profilazione che dipende dall’esperienza lavorativa e dalle opportunità di inserimento sul territorio secondo parametri oggettivi stabiliti da Regione Veneto. Maggiori sono le possibilità di trovare un nuovo impiego per la persona, minore sarà la necessità di consulenza e formazione e minore l’importo dell’assegno. L’assegno ha un importo compreso tra €3.536,00 e €5.796,00, di cui  €1.770,00 per corsi di formazione e una durata massima per spenderlo tra 6 e 9 mesi.

La prima attività da svolgere entro 30 giorni dall’emissione dell’assegno è quella di rivolgersi ad uno degli operatori accreditati ad erogare servizi per il lavoro, come L’Agenzia per il Lavoro Eurointerim, in una delle sue tante sedi nel territorio. Presso una delle filiali di Eurointerim un collega svolgerà un primo colloquio per valutare le necessità della persona e le opportunità sul territorio e formulerà quindi una Proposta di Politica Attiva (PPA) con cui si impegna a supportare la persona nella ricerca del lavoro e nella formazione per la riqualificazione. Una PPA ha una durata tra i 3 e i 6 mesi, successivamente di può stilare un nuovo piano con una nuova proposta.

Come utilizzare l’assegno per il lavoro

A seguito del primo colloquio che si può svolgere presso una delle filiali di Euroiterim, la persona in possesso dell’Assegno per il Lavoro può accedere ai servizi degli organismi accreditati secondo quanto indicato da Regione Veneto. I servizi previsti per cui è possibile spendere la cifra dell’assegno possono essere raggruppati in tre tipologie: servizi di informazione, orientamento e counseling; servizi di formazione; servizi di supporto all’inserimento lavorativo.

Nei servizi di informazione, orientamento e counseling rientrano tutte le attività in cui un operatore del mercato del lavoro di un ente accreditato si incontra con la persona in possesso dell’assegno per valutare insieme dei percorsi di crescita, fornire consigli nella ricerca del lavoro, assistere la persona nella stesura del CV, della lettera di presentazione e guida nella normativa relativa a contratti.

I servizi di formazione invece sono dei corsi di aggiornamento professionale svolti in piccoli gruppi presso enti di formazione accreditati e permettono di acquisire nuove conoscenze, aggiornare le proprie competenze ed espandere le proprie possibilità di inserimento in nuovi settori. Ogni ente organizza molti corsi diversi su tante tematiche, una per ogni cosa che si possa apprendere! Controlla i nostri corsi in avvio!

Infine, i servizi di supporto all’inserimento lavorativo riguardano tutte le attività che gli operatori dell’ente svolgono individuare offerte di lavoro compatibili con la persona, supportarla nella fase di selezione, facilitare l’inserimento della persona in azienda e promuovere un inizio positivo del nuovo lavoro.

EIS organizza corsi di formazione per destinatari di assegno per il lavoro. Puoi controllare tutti i nostri corsi in partenza, rivolgerti ad una delle filiali di Eurointerim per supporto nella ricerca del lavoro oppure puoi contattarci per qualsiasi informazione!

Contattaci